home Trattamento Telepsicologia: la psicologia online

Telepsicologia: la psicologia online

La telepsicologia cos’è? di cosa si tratta?? Ormai sul web impazza la psicologia online, tra articoli, post, consulenze e terapie.

Ma è reale ? E’ efficace??

Proviamo a scoprirlo. Iniziamo dal comprendere di cosa si tratti. La telepsicologia è tutto ciò che riguarda la psicologia online, ovvero articoli, consulenze e psicoterapia tutto attraverso il web, online.

La telepsicologia e la psicoterapia online, è la psicologia di cui mi occupo attraverso questo sito. Quando parlo di psicoterapia faccio riferimento alla psicoterapia cognitivo comportamentale integrata, ottenuta attraverso l’utilizzo della moderna tecnologia: una connessione internet, un PC o uno smartphone e Skype.

Nell’era digitale è possibile lavorare con un terapeuta online, anziché in uno studio tradizionale, senza abbandonare gli standard di efficacia e professionalità della psicoterapia in presenza classica. Ciò consente di non rinunciare al comfort della propria casa o dei propri ambienti ed evitare i problemi di traffico e parcheggio tipici delle nostre città.

Quindi SI la telepsicologia è reale, efficace.

L’attività di consulenza psicologica on line costituisce uno strumento innovativo in grado di contemperare l’esigenza di massima riservatezza da parte di chi vi si rivolge con l’efficacia e l’efficienza propria della prestazione specialistica. E’ parere comune della comunità scientifica, peraltro, che laddove il terapeuta sappia gestire con segnata professionalità il particolare strumento, i risultati si dimostrano equivalenti, se non addirittura per taluni versi superiori, a quelli ottenuti attraverso i colloqui in presenza.

I vantaggi di lavorare con un terapeuta online sono la convenienza e l’efficacia. Avviare la tua psicoterapia online ti permetterà di lavorare con il tuo terapeuta, parlare apertamente e liberamente delle tue problematiche senza dover incontrare personalmente il terapeuta.

La psicoterapia online potrebbe essere giusta per te se scopri che stai lottando con:

tristezza, preoccupazioni costanti, agitazione, ansia, panico e quant’altro non riesci a gestire o a migliorare nonostante i tuoi sforzi e gli sforzi dei tuoi cari.

Con un semplice clik potrai avere accesso immediato al tuo terapeuta in qualunque luogo tu sia. L’utilizzo del Web può essere conveniente per molte persone che sono a loro agio nell’utilizzo di Internet e ricercano aiuto online, ma è adatta anche per chi vuole consultare un terapeuta ma gli impegni di lavoro e familiari proprio non gli consentono di andare fisicamente dal terapeuta. O semplicemente preferisce la modalità web a quella in presenza.

Cosa si intende per psicoterapia online o telepsychology?

Per gli psicologi la telepsychology è qualsiasi terapia psicologica fornita attraverso strumenti di telecomunicazione. Ogni volta che stai interagendo con uno psicologo utilizzando un sito web, un telefono o un’applicazione mobile, stai utilizzando servizi di telepsychology.

La tecnologia può contribuire all’evoluzione della psicoterapia e del lavorano con uno psicologo, venendo incontro alle esigenze della vita della società 2.0.

Molti ricercatori sin dagli anni 90 stanno studiando la telepsicologia e il telehealth, nelle sue differenti forme dalla psicoterapia telefonica alla psicoterapia online via Skype. Nonostante la recente storia, numerosi sono già le ricerche (Klein & Richards, 2001; Robinson & Serfaty, 2001; Lange et al., 2000; Lange, van de Ven, Schrieken, & Emmelkamp, 2001, Jedlicka e Jennings;2001) volte a valutarne l’efficacia sia in termini clinici che di supporto e consulenza, sia in termini di comunicazione, comprensione e alleanza terapeutica con risultati del tutto positivi che non si discostano dalle modalità off-line (Cohen e Kerr;1998; Knaevelsrud; Maercker, MD, 2006). L’ American Psychological Association (APA), l’Associazione più importante della psicologia a livello mondiale, che elabora le linee guida internazionali della psicopatologia, ha studiato il fenomeno psicologia on-line traendone risultati incoraggianti e di fattiva efficacia. Allo stesso tempo l’Ordine Nazionale degli Psicologi Italiani, sta valutando positivamente tale strumento e fornendo le dovute indicazioni.

Vantaggi:

La terapia web ha molte promesse e offre vantaggi rispetto alla psicoterapia in persona.

È conveniente. La terapia online può richiedere meno tempo dall’ufficio o da casa senza preoccuparsi del traffico. Non c’è bisogno di spostarsi per incontrare lo psicologo.

Ha la stessa efficacia della psicoterapia in presenza. Pur essendo più comoda e conveniente non è meno efficace!

Accedere a un sito e alla sessione può avvenire ovunque tu sia. Non devi rinunciare alla seduta neanche se sei fuori città o all’estero per lavoro o per un periodo di vacanza.

La comunicazione online è molto comoda per molte persone, in particolare adulti più giovani o coloro che utilizzano spesso la tecnologia. Più persone usano messaggi di posta elettronica, webinar e messaggi di testo per comunicare, di conseguenza può sembrare più comodo o più facile che parlare con lo psicologo in persona, specialmente quando si rivelano informazioni personali o private.

Può fornire l’accesso a coloro che non possono raggiungere lo studio. In alcune zone della città raggiungere lo studio di uno psicologo può richiedere un’ora o due di strada o di traffico. Alcune persone con malattie particolari disabilità più o meno temporanee possono non essere in grado di guidare o di lasciare la propria casa autonomamente. In queste situazioni, la terapia basata su Web può essere una valida opzione d’aiuto.

MAGGIORI STUDI SULLA MATERIA.

  • Abbott, J., Klein, B., & Ciechomski, L. (2008). Best practices in online therapy. Journal of Technology in Human Services, 26, 360-75
  • Alleman, J.R. (2002). Online counseling: The Internet and mental health treatment. Psychotherapy, 39, 199–209.
  • Australian Psychological Society (2004). APS ethical guidelines: Guidelines for providing psychological services and products on the Internet. Scaricato da: http://www.psychology.org.au/Assets/Files/EthicGuidelinesInternet.pdf
  • Brown, F. W. (1998). Rural Telepsychiatry. Psychiatric Services, 49(7), 964.
  • Cohen, G.E., & Kerr, B.A. (1998). Computer-mediated counseling: An empirical study of a new mental health treatment. Computers in Human Services, 15, 13–26.
  • Consiglio Nazionale Ordine Psicologi: http://www.psy.it/allegati/raccomandazioni-prestazioni-on-line.pdf
  • Cook, J.E., & Doyle, C. (2002). Working alliance in online therapy as compared to face-to-face therapy: Preliminary results. CyberPsychology & Behavior, 5, 95–105.
  • Day, S.X., & Schneider, P.L. (2002). Psychotherapy using distance technology: A comparison of face-to-face, video, and audio treatment. Journal of Counseling Psychology, 49, 499–503.
  • Dielman, M., Drude, K., Ellenwood, A. E., Heinlen, K., Imar, T., Lichstein, M., Mills, M., & Asch, P. S. (2010). Telepsychology guidelines. Ohio Psychological Association. Scaricato da: http://www.ohpsych.org/professionalissues.aspx.
  • Fink, J. (1999). How to use computers and cyberspace in the clinical practice of psychotherapy. Northvale, NJ: Aronson.
  • Fischer, E.H., & Farina, A. (1995). Attitudes toward seeking professional psychological help: A shortened form and considerations for research. Journal of College Student Development, 36, 368-373.
  • Klein, B., & Richards, J.C. (2001). A brief Internet-based treatment for panic disorder. Behavioural & Cognitive Psychotherapy, 29, 113–117.
  • Knaevelsrud; Maercker, MD, Does the Quality of the Working Alliance Predict Treatment Outcome in Online Psychotherapy for Traumatized Patients?; Journal of Medical Internet Research; Vol 8, No 4 (2006)
  • Lange, A., van de Ven, J.P., Schrieken, B., & Emmelkamp, P.M.G. (2001). Interapy. Treatment of posttraumatic stress through the Internet: A controlled trial. Journal of Behavior Therapy and Experimental Psychiatry, 2, 73–90.
  • Mallen, M.J., & Vogel, D.L. (2002, August). Working toward online counselor training: Dynamics of process and assessment. In A.B. Rochlen (Chair), Appeal and relative efficacy of online counseling: Preliminary findings. Presentato ad Annual convention of the American Psychological Association, Chicago.
  • Mallen, M.J., Vogel, D.L., & Rochlen, A.B. (2005). The practical aspects of online counselling: Ethics, training, technology, and competency. The Counseling Psychologist, 33, 776-818.
  • Manhal-Baugus, M. (2001). Etherapy: Practical, ethical, and legal issues. CyberPsychology & Behavior, 4, 551-563.
  • Mazzucchelli L. – Stato dell’arte della ricerca tecnologica e tecnologia. Psicologia e nuove tecnologie – Documento on line – Ordine degli Psicologi della Lombardia
  • Perle, J.G., Langsam, L.C. & Nierenberg, B., (in stampa). Controversy clarified: An updated review of clinical psychology and tele-health. Clinical Psychology Review.
  • Robinson, P.H., & Serfaty, M.A. (2001). The use of e-mail in the identification of bulimia nervosa and its treatment. European Eating Disorders Review, 9, 182–193.
  • Rochlen, A. B., Beretvas, S. N., & Zack, J. S. (2004). The online and Face-to-Face counseling attitudes scales: A validation study. Measurement and Evaluation in Counseling and Development, 37(2), 95-102.
  • Roehlen, A. B., Zach, J .S., & Speyer, C. (2004). Online therapy: Review of relevant definitions, debates, and current empirical support. Journal of Clinical Psychology, 60(3), 269-283.
  • Suler, J. (2001). Assessing a person’s suitability for online therapy: The IMHO Clinical Case Study Group. CyberPsychology and Behavior, 4, 675-679.
  • Weizenbaum, J. (1966). ELIZA-A computer program for the study of natural language communication between man and machine. ACM, 9, 36-45. Scaricato da http://cacm.acm.org/magazines/1966/1/13317-elizaa-computer-programfor- thestudy-of-natural-language-communication-between-man-and-machine/abstract

 

 

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*