home Varie L’origine ed il sigificato del Black Friday

L’origine ed il sigificato del Black Friday

Il Black Friday è il nome dato al giorno dello shopping dopo il Ringraziamento.

In origine si chiamava Black Friday perché così tante persone andavano a fare spese, da causare in città traffico, ingorghi ed incidenti stradali e talvolta anche violenze.

Il caos era tale che il Dipartimento di Polizia di Filadelfia ha coniato questo termine Black Friday per descrivere la confusione, la congestione del traffico pedonale ed automobilistico nel centro della città in questo particolare giorno dell’anno.

Il nome, con questa connotazione negativa, fu registrato per la prima volta nel 1966 da Earl Apfelbaum, un commerciante di francobolli rari. Nel suo annuncio, ha scritto: Black Friday è il nome che il Dipartimento di Polizia di Philadelphia ha dato al venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento. Il Black Friday apre ufficialmente la stagione dello shopping natalizio al centro delle città. Di solito porta enormi ingorghi, traffico, marciapiedi sovraffollati e negozi pieni, tanto da essere costretti in alcune circostanze a chiudere’.

Quando il Black Friday è diventato positivo?

I negozianti non hanno apprezzato la connotazione negativa associata a questo giorno della settimana ed hanno deciso di fare qualcosa per dare una connotazione positiva al venerdì dopo il Ringraziamento, giornata particolarmente redditizia per loro!

Per compensare, hanno deciso di seguire l’adagio, “Se non puoi sconfiggerli, unisciti a loro”, cambiando il significato della stessa frase usata in termini negativi dalla Polizia.

Quindi hanno usato il nome per riflettere il loro successo, associandolo al fatto che i contabili usano il nero per indicare il profitto quando registrano le voci in positivo nel loro libro quotidiano dei conti ed il rosso per registrare le perdite. Pertanto, il Black Friday significa giornata proficua nella vendita al dettaglio e per l’economia.

Negli ultimi anni il Black Friday è stato connotato positivamente anche da campagne pubblicitarie e slogan che offrono sconti e promozioni nella maggior parte dei negozi in città ed on line, negli Stati Uniti d’America e non solo. Promozioni estese a tutta la terza settimana di novembre, che fa aumentare gli acquisti dei consumatori, contribuendo a potenziare la connotazione positiva della

giornata e della settimana, ormai attesa da tutti per i saldi che porta con sé in un periodo senza offerte speciali, inagurando il periodo dello shopping natalizio.

Aspetti negativi del Black Friday

Nonostante l’impegno dei negozianti e dei commercianti a fornire un significato positivo alla giornata, la corsa agli sconti fa tornare ogni anno la connotazione negativa delle giornata, difatti la folla del Black Friday a caccia di affari continua a creare problemi.

Anche quest’anno in un Centro Commerciale in Alabama, due donne hanno litigato per o stesso paio di scarpe, per fermale è dovuta intervenire la Poliza e la notizai è finita su tutti i media!

Nel 2016, tre persone sono state uccise in incidenti nei centri commerciali, nel New Jersey, nel Nevada e nel Tennessee.

Nel 2013, la polizia ha sparato ad un taccheggiatore del Chicago Kohl mentre fuggiva nella sua auto.

La maggior parte della violenza sembra verificarsi da WalMart.

Nel 2012, due persone sono state uccise in un un Wal-Mart a Tallahassee, in Florida. Stavano litigando per un parcheggio.

Il reparto di elettronica di Walmart sembra essere il posto più pericoloso. Nel 2011, una donna ha spruzzato spray irritante al Wal-Mart di Los Angeles. Stava cercando di ottenere una connessione Wii con il 60% di sconto. L’anno prima, le folle di un in un reparto di elettronica del Walmart di Los Angeles costrinsero il negozio ad evacuare quando iniziarono a spingere in maniera folle e violenta per ottenere accordi sull’elettronica di consumo alle 5:30 del mattino.

Nel Black Friday del 2009, un altro Wal-Mart della California, questa volta a Rancho Cucamonga, ha avuto bisogno della protezione della polizia per difendersi dalla folla indisciplinata che dalle prime ore del mattino aveva cominciato a prendere d’assalto il reparto di elettronica. Il negozio fu costretto a chiudere.

Il peggior Black Friday si è verificato nel 2008 quando un dipendente di WalMart è stato calpestato a morte. Morto di asfissia quando la folla si è lanciata contro le porte del Wal-Mart di New York.

Questi sono solo alcuni dei motivi per i quali la Polizia continua a dare una accezione negativa al Black Friday.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*