home Varie Sono più felici le persone sposate o i single??

Sono più felici le persone sposate o i single??

Sposati o single, chi sono i più felici?

Sembra una domanda da varietà, invece un  gruppo di ricercatori delle Università del Michigan, Illinois e della Brunel University si sono posti porprio questa domanda e hanno provato a rispondere attraverso uno studio longitudinale, che ha coinvolto in 15 anni, 24.000 soggetti ai quali è stato chiesto quanto fossero felici su una scala da 0 a 10 punti.

Gli studiosi hanno scoperto che le persone dopo il matrimonio ottengono punteggi ai questionari di valutazione della felicità, leggermente superiori alle persone single.

Ma l’aumento della felicità è molto basso – circa un decimo di punto su una scala di 11 punti – ciò è probabilmente dovuto a reazioni iniziali al matrimonio….. e poi? Si torna ai livelli di felicità pre-matrimoniali.

Inoltre, sembra che le persone che dopo il matrimonio sono più soddisfatte dei loro coetanei single, lo fossero già prima del matrimonio. Mentre le persone meno soddisfatte prima del matrimonio continuano ad esserlo anche dopo.

I livelli di soddisfazione più elevati subito dopo il matrimonio sembrano dovuti al ruolo del processo di adattamento nella soddisfazione personale. In pratica il processo di adattamento favorisce la soddisfazione ma poi si tende a tornare ai livelli di soddisfazione normali, precedenti il matrimonio.

Lo stesso accade anche alle persone che hanno vinto enormi quantità di denaro o che hanno subito lesioni debilitanti. Dopo un iniziale livello di soddisfazione o insoddisfazione superiore, sembrano tornare a livelli di soddisfazione di vita medi, simili a quelli precedenti l’evento di cambiamento.

Un risultato ulteriore dello studio è che le persone più soddisfatte hanno reagito positivamente al matrimonio e più negativamente al divorzio o alla vedovanza.

Non bisogna dimenticare che, al di là delle statistiche, un evento come il matrimonio o il divorzio non ha le stesse implicazioni per tutte le persone, ciascuno tende a reagire in maniera differente in base a diversi fattori, come la presenza di figli ed il rapporto instaurato con loro, la realizzazione professionale, una buona rete sociale, la famiglia di appartenenza, la capacità di essere felici. Ad esempio, una persona molto soddisfatta della propria vita probabilmente ha una ricca rete sociale e potrebbe avere meno da guadagnare dalla compagnia del matrimonio. Mentre una persona sola e un po ‘ meno soddisfatta può guadagnare molto dal matrimonio, se questo non risulti fallimentare.

Insomma, single o sposati, come insegna la psicologia, l’importante è star bene con se stessi per poter star bene con gli altri e trovare prima in se stessi una buona soddisfazione personale, e poi decidere se sposarsi oppure evitare!!

 

Articolo tratto da: Lucas, Georgellis, Clark, Diener: "Reexamining Adaptation and the Set Point Model of Happiness: Reactions to Changes in Marital Status" - American Psychological Association
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*